Per colpa del morso di una zecca, la vacanza si trasforma in tragedia

0
41
morsa zecca-2
morsa zecca-2

Doveva essere una semplice vacanza, ma invece si è trasformata in una tragedia: amputate braccia e gambe.

Doveva essere una semplice vacanza, ma per Jo Rogers, una donna di 40 anni, si è trasformata in un vera tragedia. Tutto a causa di una zecca, che l’ha morsa mentre si trovava sulle montagne rocciose nel Nord America, molto probabilmente mentre stava facendo un’escursione.

Subito dopo il morso la donna ha iniziato ad avere una bruttissima febbre, che hanno costretto i medici ad indurle il coma farmacologico per salvarle la vita. Ma nonostante tutti i tentativi di non arrivare a una soluzione drastica, i medici sono stati costretti ad amputarle le braccia all’altezza dei gomiti, la gamba destra all’altezza della coscia e la sinistra sotto il ginocchio.

La famiglia ha lanciato una campagna su GoFoundMe per finanziare le sue cure. Appena le sue condizioni torneranno stabili i suoi cari vorranno essere in grado di fornirle le protesi.

Basta un solo morso di una zecca non curata subito per mettere in pericolo la nostra vita per circa il 75% di possibilità di non sopravvivere.