Beirut, proteste e scontri in piazza nella capitale libanese

0
46
epaselect epa04893253 Lebanese security services use water cannons to disperse activists trying to remove barbed wire blocking the entrance to the Lebanese Government Palace during a protest against the ongoing garbage crisis, downtown Beirut, Lebanon, 22 August 2015. According to local reports Lebanese citizens gathered to protest the Governments ongoing inability to find a solution to the country's ongoing garbage crisis, which has left streets overflowing with garbage, due in large part to graft associated with the awarding of contracts to private companies linked to the Government to operate collections. EPA/WAEL HAMZEH

Libano: Beirut a ferro e fuoco a causa delle proteste popolari

Ancora scontri di piazza a Beirut: è stata una domenica di fuoco nella capitale del Libano, a causa di proteste importanti che hanno sconvolto la città. Si tratta, come afferma la tv EuroNews, delle proteste più importanti degli ultimi anni, da quando nel 2005 fu attuata la cosiddetta ‘rivoluzione dei Cedri’ a seguito dell’assassinio dell’ex premier al Hariri.

La protesta a Beirut è esplosa a seguito del caos causato dalla mancata raccolta dei rifiuti nella capitale; da qui, la popolazione ha iniziato ad inveire contro una classe politica che, come affermano dalla piazza, è incapace di garantire anche i più elementari servizi.

Si protesta contro la corruzione e contro un malcontento causato da un’economia che non riesce a riprendersi; la piazza di Beirut chiede le dimissioni del governo e nuove elezioni.