Torino, morte bianca alla Silea: Alfio Randazzo muore schiacciato

0
111

Altra morte bianca stamani a Torino alla Silea di strada del Francese, un’azienda di sabbiatura metallica, dove ha perso la vita Alfio randazzo, schiacciato da una sabbiatrice. Inutili i soccorsi. Per lui gravissime le lesioni riportate che non lo hanno strappato alla morte. I tecnici dello Spresal dell’Asl To1 hanno eseguito un sopralluogo nel capannone insieme ai carabinieri per capire cosa non abbia funzionato e causato la tragedia.

Il tutto è accaduto intorno alle 10 di stamani quando Alfio Randazzo, 37 anni, di Ciriè, mentre stava lavorando con il macchinario è stato preso in pieno da un ingranaggio che lo ha fatto cadere sotto. Le urla hanno allertato i colleghi che con un muletto hanno alzato la sabbiatrice e tirato fuori l’uomo. Le lesioni provocate dall’ingranaggio, però, erano troppo gravi e l’uomo è morto dopo i tanti tentativi di rianimazione messi in atto dai soccorritori del 118. Il pm Guariniello ha aperto un’inchiesta per risalire alla causa.