Politica, riforma costituzionale Senato: opposizioni ritirano emendamenti

0
99

Via gli emendamenti delle opposizioni dalla riforma del Senato

L’opposizione ritira tutti gli emendamenti; è questo il colpo di scena delle scorse ore al Senato: sia la Lega Nord che Sel (Sinistra e Libertà), hanno deciso di ritirare i più di 5mila emendamenti sulla riforma Costituzionale del Senato presentati nei giorni scorsi.

In politica sostanzialmente, questo vuol dire via libera alla riforma costituzionale del Senato, su cui il premier Matteo Renzi aveva posto l’ultimatum per accelerare l’iter nei giorni scorsi.

Attenzione però: questo non vorrà dire assolutamente che le opposizioni voteranno la riforma, soltanto che non ostacoleranno il processo parlamentare e non faranno ostruzionismo. Per i numeri, si andrà alla conta; anche se Lega e SEL hanno ritirato gli emendamenti, voteranno comunque NO alla riforma costituzionale del Senato, così come anche il Movimento Cinque Stelle di Beppe Grillo.

Il PD deve fare i conti con i mal di pancia interni; la minoranza DEM infatti, sta valutando in queste ore il da farsi. Il governo comunque, sostiene di avere i numeri e che la riforma alla fine verrà approvata nei tempi previsti