CASO ELENA CESTE: Il PM chiede 30 anni per il marito

0
83

Nell’omicidio della mamma di Costigliole d’Asti ci sono grandi novità. Il marito, Michele Buoninconti, potrebbe essere condannato a 30 anni essendo l’unico indagato al processo in terra piemontese.

Il PM chiede 30 anni per il marito. Il caso di omicidio che ha sconvolto tutta Italia, potrebbe essere ad una svolta. L’unico imputato è il marito Michele Buoninconti che oggi in aula, è stato accusato dal PM Laura Deodato a 30 anni di carcere. La moglie Elena Ceste era scomparsa la mattina del 24 gennaio 2014 e ritrovata il 18 ottobre dello stesso anno in un canale vicino casa.

All’udienza mattutina hanno partecipato anche i genitori della povera Elena: il padre Franco e la madre Rita, difesi rispettivamente dagli Avvocati Deborah Abate Zaro e Carlo Tabbia. L’udienza si è svolta con il rito abbreviato e per il vigile del fuoco di Alba si è chiesto una pena pesante, rovinando ancor di più la vita dei suoi piccoli quattro bambini.