Appalti e corruzione in Puglia, si dimette assessore Liviano

0
403

Si dimette l’assessore regionale alla cultura e al turismo della Regione Puglia, Gianni Liviano. Era stato accusato di aver favorito l’aggiudicazione di un appalto

L’assessore regionale alla cultura e al turismo, Gianni Liviano, ha mandato una lettera di dimissioni al Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano. “Valuto se accettarle”, ha risposto quest’ultimo commentando la richiesta di Liviano, giunta in conseguenza alla notizia di un bando di gara vinto dal suo assessorato alla Dijinima Kiki consulenti & partners srl di Taranto, di cui è responsabile lo stesso mandatario elettorale dell’assessore.

Dopo una serie di polemiche, suscitate da un articolo di Repubblica che aveva parlato di un bando di gara di 39 mila euro presentato per «l’organizzazione e il coordinamento di incontri territoriali per l’accompagnamento degli enti locali all’attuazione della nuova programmazione culturale turistica», Liviano ha risposto affermando la sua totale estraneità nella suddetta procedura di aggiudicazione dell’appalto. La decisione in merito all’ufficializzazione delle stesse dimissioni, è del tutto in mano al presidente della Regione Puglia: spetterà alla sua discrezione adesso dare valore all’accaduto.