Vaccinazioni in calo: il numero è preoccupante

0
945
Vaccinazioni in calo
Vaccinazioni in calo

Le vaccinazioni in calo, un fenomeno che preoccupa i medici che temono il ritorno di malattie infettive ormai poco diffuse.

In questi ultimi anni, si sono diffuse tra le persone credenze secondo le quali i vaccini facciano del male. E le persone smettono di vaccinarsi, causando vaccinazioni in calo a livelli allarmanti: diminuiscono infatti di valori fino al 95%.

Quando le vaccinazioni comparvero, molte delle malattie presenti in precedenza sono stare debellate, e oggi le informazioni su di esse si leggono solo nei libri di storia. E quando si dimentica il passato non ricordiamo nemmeno il male che le malattie infettive riescono a fare nell’uomo.

È possibile che i vaccini, microrganismi vivi ma poco patogeni che vengono iniettati nell’organismo abbiano effetti collaterali, ma questi effetti sono molto rari rispetto ai benefici che i vaccini riescono a dare. E questo è preoccupante soprattutto nei bambini, che potrebbero tornare ad essere affetti da malattie che si pensava fossero state debellate.

Le vaccinazioni in calo dipendono dal fatto che le persone si improvvisano medici senza in realtà esserlo, basandosi su credenze popolari o leggende metropolitane: quando si ha a che fare con la salute, sempre chiedere consiglio ad un medico. Ne va della vita nostra e dei nostri cari.