Tiziano Ferro: Lo Stadio Tour Edition 2015 la canzone Angelo Mio, testo

0
117
Tiziano Ferro, Angelo Mio, testo
Tiziano Ferro, Angelo Mio, testo

La canzone Angelo Mio, una delle rarità presenti nel box di Tiziano Ferro: TZN Lo Stadio Tour Edition 2015.

Tiziano Ferro ha pubblicato la scorsa settimana il box “TZN – The Best of Tiziano Ferro – Lo Stadio Tour Edition 2015”. Tra le sorprese, “Angelo Mio”, un pezzo scritto dall’artista di Latina nel lontano 2000, prima che il suo nome irrompesse prepotentemente nel mondo della musica italiana. “Angelo Mio” è la versione italiana del brano “Angel of Mine”, originariamente cantato da Monica, star dell’ R’nB statunitense anni ’90. Un anno dopo, Tiziano Ferro avrebbe iniziato una inesorabile scalata al successo mondiale.

La versione “Lo Stadio Tour Edition 2015” arricchisce la raccolta “TZN – The Best of”, pubblicata da Tiziano Ferro lo scorso anno, con la pubblicazione in DVD del concerto tenutosi allo Stadio San Siro di Milano. Tra le varie rarità, “Angelo Mio”, di cui pubblichiamo di seguito il testo:

 

Angelo Mio, testo

 

Gli angeli vengono se tu li preghi

E quando arrivano ti guardano, ti sorridono e se ne vanno

Per lasciarti il ricordo di un sogno lungo una notte,

Che vale una vita

E poi non torna più

 

Non ti ho notato, guardavi me

E dopo tanti anni torno a pensarti

Però tra poco dovrò dirti addio, angelo mio

 

Hai detto tu che se sei qui

Non è perché sei mio ma perché è così

Che compirai il volere del tuo Dio, angelo mio.

Al tuo volo io non mi opporrò, ma chiamami ti seguirò.

 

Tu presto volerai e ne morirò,

Non saluterai e poi fuggirai,

Cercherò di non scordarti mai, angelo mio.

 

Non ho risposte a cosa vuoi da me,

Non ho pretese se non sei come me

Lasciami credere che non fu addio, angelo mio.

Se poi pensi che non ne vivrò, chiamami ti seguirò.

 

Tu presto volerai e ne morirò,

Non saluterai e poi fuggirai,

Cercherò di non scordarti mai, angelo mio.

 

Non ho mai avuto rimorsi, amore

E quindi vai via,

E se un giorno vorrai, e lo vorrà anche Dio

Sarai di nuovo mio

 

Trattengo il tempo per tenerti qui

E tremo dentro e ormai pochi minuti

E poi davvero dovrò dirti addio, angelo mio.

 

Tu presto volerai e ne morirò,

Non saluterai e poi fuggirai,

Cercherò di non scordarti mai, angelo mio.

Al tuo volo io non mi opporrò, ma chiamami ti seguirò.

 

Ho chiesto io che scendessi qui

Ti dedicai quasi una vita ma fu

Un sogno lungo una notte e poi addio, angelo mio.