Tommy Lee dei Mötley Crüe resta sospeso in aria nel concerto di addio (Video)

0
61

Mötley Crüe: durante il concerto del Final Tour, Tommy Lee rimane sospeso in aria sulle montagne russe a 10 metri d’altezza.

Piccolo fuori programma per Tommy Lee, batterista dei Mötley Crüe durante il concerto di Los Angeles. La band americana, nata nel 1981, stava esibendosi allo Staples Center di Los Angeles, per il loro ultimissimo concerto del Final Tour, della loro onorata carriera. Il batterista dell’amatissimo e famossissimo leggendario gruppo Heavy Metal è stato salito con la sua batteria su un congegno a forma di montagne russe. Mentre Tommy Lee si apprestava a suonare un assolo, il meccanismo si è inceppato e ha fatto rimanere il musicista appeso per aria, a testa in giù, a più di 10 metri di altezza.

Spavento tra il pubblico e per lo stesso Tommy Lee, che prontamente, è stato soccorso dagli uomini dello staff. Lo spettacolo dei Mötley Crüe è stato interrotto per una decina di minuti, giusto il tempo di liberare Tommy Lee e farlo riscendere a terra.

Il batterista, accortosi subito che qualcosa non andava ha detto al microfono: “Pare proprio che il roller coaster si sia spaccato. Be’, si fotta il roller coaster! Forza ragazzi, datemi una mano. Venite a tirarmi giù. Non riesco a credere che questa roba stia succedendo proprio l’ultima sera. Mi sono accorto che qualcosa non andava quando ho iniziato a salire”. Tommy Lee è stato calato dagli uomini dello staff senza riportare alcuna lesione, tra gli applausi del pubblico.