Ebola, dramma senza fine: 108 persone in quarantena. Riesplode la paura

0
51
Ebola, dramma senza fine: 108 persone in quarantena. Riesplode la paura
Ebola, dramma senza fine: 108 persone in quarantena. Riesplode la paura

L’ OMS aveva preso un enorme granchio, annunciando la sconfitta del temibile virus Ebola nell’Africa occidentale Subito dopo il trionfale annuncio, una giovane donna era morta e le analisi avevano confermato trattarsi proprio di ebola. Immediatamente si era temuto che l’allentamento della tensione avrebbe potuto portare ad un ritorno di fiamma dell’epidemia e le notizie che giungono dalla cittadina di Magburaka, dove è accaduto il nuovo decesso, confermano i timori: circa 108 persone sono state poste in quarantena e su 28 di loro si stanno maggiormente concentrando le attenzioni mediche.

La ragazza deceduta,di soli 22 anni, era appena tornata da un viaggio nei pressi del confine con la Guinea, ritenuto uno dei luoghi a maggior rischio, ma dove, secondo l’OMS l’epidemia era cessata. Invece no, e la ragazza potrebbe aver rifatto esplodere l’epidemia. Ebola è un virus relativamente nuovo, è stato descritto la prima volta solo negli anni ’50 e voci maligne insinuano che si tratta di un esperimento di arma biologica sfuggita di mano, che è mutato, come fanno tutti i virus, in maniera incontrollata.

Al di la delle polemiche, comunque, resta il fatto che è un virus letale e ad alta contagiosità. 108 persone sono in quarantena, la paura riesplode e il virus Ebola è un dramma che sembra senza fine. I farmaci per combatterlo, pare stiano funzionando, i risultati sono lusinghieri e speriamo che Ebola passi da virus tremendo, praticamente incurabile (sono stati oltre 11000 i morti in questa epidemia) a virus pericoloso, tremendo ma che si può sconfiggere.