Trentuno denunciati e un arresto: La Guardia di Finanza sequestra 350 mila dosi di sostanze dopanti

0
57
Trentuno denunciati e un arresto: La Guardia di Finanza sequestra 350 mila dosi di sostanze dopanti
Trentuno denunciati e un arresto: La Guardia di Finanza sequestra 350 mila dosi di sostanze dopanti

Due distinte operazioni della Guardia di Finanza hanno portato in Lombardia al sequestro di ingenti quantità di sostanze dopanti e farmaci senza l’autorizzazione dell’Agenzia del Farmaco, quindi potenzialmente pericolosi per la salute.
La prima operazione, svolta dalla Guardia di Finanza di Varese, ha portato i militari a sequestrare nello scalo di Malpensa, 15 Kg di nandrolone, una sostanza dopante molto conosciuta che consente un notevole incremento della massa muscolare ma che provoca anche effetti collaterali gravi, se non utilizzata nelle giuste dosi e sotto controllo medico, suddivisa in 7000 fiale e 200 mila compresse e 20 mila fiale di altre sostanze dopanti.

Il quantitativo, veramente notevole, è tale da far pensare a un utilizzo in palestre e luoghi analoghi, più che nel mondo dello sport professionistico, benché quest’ultima ipotesi non sia affatto da scartare. I prodotti provenivano dall’est Europa, soprattutto dalla Polonia.

Nella seconda operazione, la Guardia di Finanza ha seguito una “consegna protetta” di farmaci senza autorizzazione dell’AIFA, quindi pericolosi per la salute, giunti nel nostro Paese tramite il commercio online.
Quest’ultima operazione ha avuto luogo a Busto Arsizio e ha avuto come conseguenza immediata l’arresto di una persona. Le due operazioni, complessivamente, hanno portato a 31 denunce e un arresto.