Filippine, trovato cadavere mummificato sullo yatch

0
115

Il mistero delle Filippine sembra destinato a non essere risolto. A Manila è stato infatti scoperto uno yacht, trovato alla deriva nelle acque dell’arcipelago, con a bordo un cadavere ormai del tutto mummificato di un cittadino tedesco.

I documenti che erano presenti sullo yatch al momento del ritrovamento hanno permesso di scoprire il nome dell’uomo: si chiamerebbe Manfred Fritz Bajorat, e sarebbe morto solamente quattro giorni prima della macabra scoperta da parte della polizia. Molto curiosa la posizione del corpo, seduto sulla scrivania, la testa reclinata sul braccio come se stesse dormendo.

L’unico problema è che lo skipper era scomparso molti anni fa, nel 2009. Come mai è stato ritrovato solo ora? Come è possibile che l’uomo sia morto solamente quattro giorni prima del ritrovamento? Il vice della polizia dell’Isola di Mindanao, città di Barabo, ha dichiarato che per loro tutta la faccenda è ancora un grande mistero. Non sono note le cause della morte del turista tedesco, solamente il giorno, secondo l’autopsia. Il cadavere è stato trovato dai pescatori del mare delle Filippine, a circa 100 km da Barabo.

Neppure il portafoglio dell’uomo è stato ancora rinvenuto, eppure a bordo dello yatch c’erano oggetti di valore, come il gps e la radio. Ancora fitto mistero sulle cause della morte. La Germania non ha rilasciato commenti ufficiali.