Pronta la pelle robot: è elastica e cambia colore al tocco

0
74

Pelle hi-tech: è possibile? A quanto pare sì, e si ispira al polpo. Abbiamo già un prototipo di pelle di robot, pronta per essere utilizzata.

In grado di illuminarsi, di cambiare colore se viene toccata, di allungarsi e deformarsi fino al 500%: stiamo parlando della pelle hi-tech che potrebbe essere pensata, in un futuro, per rivestire i robot, illuminandosi a contatto, magari anche mimetizzandosi. L’esperimento ben riuscito è stato portato avanti da Robert Shepherd, della Cornell University, con la collaborazione del LIT di Genova, ed è stato poi pubblicato sulla rivista Science.

L’ispirazione è stata la pelle del polpo, ha detto una degli autori della ricerca, Barbara Mazzolai. Essa, infatti, è in grado di deformarsi in maniera totale, e di ritornare all’aspetto originale, iper elastico e al tocco morbido. Un passo avanti per la robotica, davvero impressionante, e i ricercatori hanno anche provato a rivestire con questo materiale un braccio robotico. Si conferma quindi la capacità della pelle hi-tech di cambiare colore rispondendo in modo dinamico alla stimolazione da parte dell’uomo. Ricca di elettrodi e solfuro di zinco, questa complessa pelle da robot muta colore a seconda della miscela che la compone. Un nuovo passo nella creazione dei robot, per renderli sempre “più sicuri nell’interazione dell’uomo”.