Gli smartphone? Ne compriamo sempre meno

0
72

Nell’era della tecnologia estrema, dove ognuno fin da piccolo è abituato a maneggiare diversi prodotti tecnologici fra tablet, cellulari, computer ed mp3, è strano sentirsi dire che le statistiche ritengono che acquistiamo sempre meno smartphone. Il mercato dei cellulari touch, nel 2016, sta subendo e continuerà a subire un rallentamento. Ci sono delle motivazioni alla base: innanzitutto l’influsso della Cina, che sta letteralmente trasformando ed influenzando il settore. Probabilmente, secondo le stime, il 2015 è stato l’ultimo anno con una grande crescita della vendita di smartphone: un miliardo e 440 milioni di vendite, siamo ad un +10,4% rispetto all’anno precedente. Il 2016, secondo le stime, si assesterà “solo” attorno ad un +5,7%.

Ma dove si vende di più? Non certo in Europa o America. Cina, Indonesia, ed altri paesi in via di sviluppa sono in pole position nella vendita degli smartphone. Tendenzialmente in questi paesi i consumatori snobbano gli smartphone più costosi, preferendo quelli di media fascia, ma con buone prestazioni (e ce ne sono sempre di più). Gli Android domineranno ancora il mercato, soprattutto nella fascia degli smartphone low cost, che sono quelli più gettonati. Per il 2016, invece, l’Apple dovrà stare un po’ a digiuno: le vendite dei melafonini infatti subiranno un netto calo.