8 marzo, la Tecnologia è donna

0
121

Un’occasione per parlare di donne, di diritti e di tecnologia. Dal 7 al 13 marzo il movimento RosaDigitale, che si occupa di preparare corsi di formazione e di introduzione all’informatica ed alla tecnologia, ha proclamato una settimana che per ogni regione ha predisposto due referenti, un uomo e una donna. Si parla di pari opportunità, mentre questi giorni sono densi di appuntamenti nel nome dell’uguaglianza. Un tema che viene riproposto ormai quasi tutti i giorni nel dibattito sociale, comune, nelle scuole e sul mondo del lavoro.

Certo, si tende tradizionalmente a pensare che la tecnologia sia un campo maschile. RosaDigitale è qui per dimostrare che in ogni campo sia uomini che donne possono dare il meglio di loro, sempre, senza distinzioni meramente legate al sesso. I dati del MIUR dicono che la percentuale di donne iscritte agli istituti informatici-tecnologici è del 13%, e del 29% nelle università. Non saranno meramente questioni di carattere sociale, ma anche scelte personali motivate, senza dubbio. Ma questa settimana è pensata per ricordare anche grandi donne che hanno dato un fondamentale contributo all’incremento delle conoscenze nell’ambito tecnologico ed informatico.