Altroconsumo bacchetta Samsung e Apple sulle caratteristiche tecniche

0
70

Altroconsumo vs due giganti della tecnologia mondiale, Apple e Samsung. Il noto movimento a difesa dei diritti dei consumatori, che spesso e volentieri scende in campo per reclamare assieme a questi ultimi contro le grandi industrie a livello nazionale e mondiale, anche questa volta non ha paura ad alzare la voce contro i colossi americani. Ed il motivo è semplice: sono i consumatori stessi a lamentarsi in quanto i prodotti acquistati dalle due marche non soddisfano i requisiti che vengono promessi.

E il punto dolente riguarda la memoria interna degli smartphone, che già all’avvio dei dispositivi sarebbe dal 30 al 50% in meno rispetto alle caratteristiche tecniche promesse. La colpa sarebbe tutta delle numerose applicazioni di default, che “rubano” spazio al resto. Questa pratica, conosciuta come bloatware, consiste nell’applicazione di numerosissimi file sullo smartphone che di fatto riducono in maniera non indifferente la memoria interna. Non diverse le cose per la Apple: se la Samsung già in passato era stata ripresa per quest’abitudine, anche l’azienda di Steve Jobs propone melafonini con meno memoria di quanto dichiarato, anche del 40%.

“Ingannevoli” queste pratiche commerciali secondo Altroconsumo, e che probabilmente non sono destinate a finire qui, dato che l’Associazione è nota per andare sempre fino in fondo alle sue cause.