Game Of Thrones, George R.R. Martin è morto: epic fail dei fan su Twitter

0
77

Non c’è pace per i fan di Game Of Thrones. Dopo il rilascio del trailer ufficiale, nel quale si ripercorre la morte di Jon Snow senza accennare alla sua resurrezione, gli appassionati della serie di HBO hanno dovuto fare i conti con una nuova e sconvolgente notizia.

La batosta arriva direttamente dal trend topic di Twitter, nel quale campeggia un inquietante #RipGeorgeMartin. Il primo pensiero è volato immediatamente a George R.R. Martin de Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco, ancora impegnato nella stesura dell’ultimo volume della saga Winds Of Winter.

Non poteva essere che tutte le maledizioni che hanno minacciato l’opera incompiuta di Martin si fossero divenute realtà nella maniera più tragica e inaccettabile: George Martin è morto senza completare la saga di Game Of Thrones.

Sono bastati pochi minuti per capire che il George Martin che ci ha lasciati non è quello de Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco, ma il leggendario produttore dei Beatles, scomparso quest’oggi all’età di 90 anni.

La notizia della scomparsa di George Martin ha sconvolto della musica, mentre l’assurdo caso di omonimia ha gettato nello sconforto i fan più giovani, che hanno immediatamente pensato all’autore delle avventure de Il Trono di Spade.

Quel che sorprende, oltre all’epic fail che ha coinvolto i fan di tutto il globo, è la provenienza dei tweet di sconforto, che si sono concentrati soprattutto negli Stati Uniti e in Inghilterra, proprio dove lo storico produttore dei Beatles avrebbe dovuto essere più conosciuto.

I numerosi fan possono stare tranquilli: George R.R. Martin continua a lavorare all’ultimo volume della saga perciò, per ora, i pericolo che la storia rimanga incompiuta dovrebbe essere scongiurato.