Computer vs Umano: a GO vince il pc

0
72

Era una sfida importante, soprattutto dal punto di vista simbolico, e l’ha vinta il computer. Lee Se-Dol, campione mondiale di Go, un antico gioco di origine cinese, è stato battuto da AlphaGo, computer sviluppato a Londra con l’apposito scopo di vincere la partita. L’intelligenza artificiale era stata creata dalla società DeepMind londinese. Se-Dol si è detto “sorpreso” dalle capacità del computer, che ha definitivamente vinto l’incontro, dopo che trascorse tre ore e mezza dall’inizio della partita il campione in carica si è ritirato.

Una partita che aveva un valore molto importante, per comprendere fino a che punto un’intelligenza artificiale fosse in grado di elaborare strategie e di vincere un’intelligenza umana. Se-Dol, ribadendo la sua sorpresa, ha aggiunto “non credevo avrei perso”. Per il premio di un milione di dollari che è in palio, l’uomo spera nelle prossime quattro future partite. AlphaGo è il prototipo dell’intelligenza artificiale al massimo delle possibilità. Il Go è un gioco da tavolo cinese molto complesso: basti pensare che le possibili posizioni delle pedine sono superiori ai numeri degli atomo a livello universale.

Un motivo in più per rimanere colpiti dell’efficienza di AlphaGo, che potrebbe definire i nuovi sviluppi dell’intelligenza artificiale, anche oltre quello che oggi è il limite della nostra immaginazione.