Donna muore a Napoli: ospedali non attrezzati per curarla

0
86
Donna muore a Napoli
Donna muore a Napoli: ospedali non attrezzati per curarla

Una donna muore a Napoli, tra la notte dell’8 e del 9 marzo, perché non è riuscita a reperire un ospedale che fosse abilitato ad affrontare il suo caso specifico. Francesca Napolitano è stata ricoverata all’ospedale San Paolo di Napoli per una miocardite con versamento pericardico, ma l’istituto non era attrezzato per affrontare questo tipo di emergenze, così ha comunicato al 118 l’urgenza di trovare un ospedale per la donna. Ma nulla è servito e, dopo aver raggiunto alle 6 del mattino – attendendo tre ore – l’ospedale Monaldi, la 42enne decede in seguito a delle complicanze.

“Non è malasanità, la colpa va al Governo”

I familiari sporgono denuncia contro la malasanità degli istituti ospedalieri, ma questi replicano affermando che la colpa è da attribuire al Governo, che ha reso la Campania una regione scarsa in tutti i sensi, soprattutto quando si parla di emergenze sanitarie.

E così, la donna muore a Napoli, nonostante le servisse un banale drenaggio per risolvere il problema. Probabilmente, se fosse stato effettuato in tempo non sarebbe deceduta, ma l’ospedale di Monaldi garantisce di aver tentato l’impossibile per salvarla, ma non è bastato.