Matteo Salvini: retweet offensivo crea scandalo

0
99
Matteo Salvini retweet
Matteo Salvini: retweet offensivo crea scandalo

Ecco l’ennesima prova della volgarità e instabilità di Matteo Salvini, leader di Lega Nord, che stamani ha retwittato una frase inviata da un suo follower, con contenuti che avrebbe fatto meglio a evitare di condividere. E ci ha pensato un sostenitore del PD a farglielo notare, postando uno screenshot con il retweet del politico e aggiungendo sotto la sua indignazione. Subito l’accaduto ha fatto il giro del web e, ora, il leghista si arrampica sugli specchi per trovare delle scuse.

Le scuse di Matteo Salvini per la frase shock

Dopo che il democratico Francesco Nicodemo ha pubblicato la frase retweettata da Matteo Salvini, quest’ultimo ha subito provveduto a eliminare il tweet, ma ormai era stato colto in flagrante ed era troppo tardi per rimediare all’errore commesso. La frase in questione diceva nello specifico: “La difesa è sempre legittima. Giudici comunisti di merda. Spariamo a loro prima.”. Insomma, c’è poco da commentare e, ancor meno, di cui scusarsi, poiché il politico leghista, che ha scaricato la colpa sul suo staff, questa volta l’ha veramente fatta grossa.