Che impatto hanno le e-mail sull’ambiente?

0
54

Le e-mail hanno un impatto sull’ambiente? Non è possibile dire di no. Effettivamente anche le e-mail hanno un certo impatto sull’ambiente, anche se meno delle loro coetanee “cartacee”. Nel loro piccolo, quindi, anche le e-mail inquinano. Ma come, quanto?

Ogni e-mail inviata consuma circa un sessantesimo di foglio spedito ed imbustato. L’unico problema consiste nel fatto che tendiamo a spedire molte più e-mail del necessario, almeno 60 volte di più rispetto alle lettere classiche, di quanto non esisteva la posta elettronica. Non è neppure semplice quantificare quanta energia consumi una e-mail nell’essere inviata. Uno studio francese ha evidenziato che l’invio-ricezione della e-mail di un megabyte comporta l’emissione di 19 gr di CO2.

Per fare una comparazione d’effetto, spedire otto mail è come guidare un’autovettura per un chilometro. Non proprio un’azione priva di effetti sull’ambiente, quindi. E più un’e-mail pesa, più di conseguenza inquina, in quanto ci vuole più tempo per spedirla.

Non solo: lo spam inquina anche di più, una mail spam con molto allegato può consumare anche 50 gr di CO2. Impressionante, vero? E considerate che nel mondo circa l’80% della comunicazione di mail giornaliere è costituita da spam. Iniziamo a risparmiare, quindi, sulle mail non necessarie; è anche questo un modo di rispettare l’ambiente.