Zuckerberg in Cina discute sul divieto di Facebook

0
74

Libero Facebook in libero stato. E proprio per questo motivo, probabilmente, in Cina il social network subisce ancora delle limitazioni molto intense. Per questo motivo Mark Zuckerberg ha incontrato Liu Yunshan, il capo del Dipartimento di Propaganda dello Stato, allo scopo di discutere riguardo alla situazione di stallo che il network ha nel paese.

Infatti Yunshan potrebbe essere l’unico ad avere un’influenza tale da permettere uno sblocco della situazione di Facebook in Cina, la quale però, lo ricordiamo, è solo uno dei tanti sintomi dell’oppressione alla quale i cittadini cinesi si sono da tempo abituati. Zuckerberg si trovava a Pechino per partecipare ad un forum sull’Economia, ma è da tempo che cerca di spingere il governo cinese ad allentarele pressioni e le censure sul social network, anche se finora nessuno dei suoi sforzi ha condotto ad un risultato positivo.

Ovviamente l’operazione di Zuckerberg è volta a trovare una scappatoia nel mondo della Cina per poter ottenere risultati economici fra i numerosissimi utenti che si trovano nel paese orientale. Yunshan ha riconosciuto la tecnologia e le tecniche di management di Facebook, ma per ora, forse, le mosse contro-censura dovranno aspettare. E Zuckerberg, eludendo la censura, pubblica una foto di lui che fa jogging in piazza a Pechino.