Apple brevetta il software che cancella le parolacce

0
64

Un software che rimuove le parolacce e che rende contenuti video e musicali accessibili anche ai minori. Questa è, in parole povere, l’ultima idea della Apple. Bisogna prendere in considerazione il fatto che oggi come oggi il web è ricco di contenuti scabrosi e di certo non adatti al pubblico dei minori che affolla la rete in cerca dell’ultima canzone, o che vuole utilizzare un audiolibro.

Proprio per questo motivo adesso Apple sta chiedendo il brevetto per una nuova tipologia di software che è in grado di ricercare, all’interno di un testo, le parole esplicite, di riconoscerle, cancellarle e di restituire all’utente un testo del tutto ripulito e privo di contenuti non adatti.

Il software che censura i testi troppo spinti o con parole volgari si chiama Management, Replacement and Removal of Explicit Lyrics during Audio Playbook: la Apple ha richiesto il brevetto almeno due anni fa, ma solo adesso si ha avuto notizia della pubblicazione del brevetto all’interno del documento ufficiale. Il sito Business Insider lo ha riportato nelle scorse ore.

Il software è di certo l’ultima idea di un’azienda che è consapevole del fatto che ragazzi sempre più giovani accedono ai contenuti multimediali. Insomma, una Apple che vuole dare il buon esempio. Chissà se il software che ripulisce i testi funzionerà a dovere.