Android diventa più accessibile per i diversamente abili

0
59

Google sta pensando ad un modo per rendere i diversamente abili più facilitati nell’utilizzo di Android, nello specifico migliorando i sistemi attraverso i quali gli utenti potranno comandare i device semplicemente con la propria voce.

Google l’ha annunciato spiegando, fra l’altro, nuovi progetti di miglioramento dell’accessibilità per Android. Quasi il 20% della popolazione USA presenta una disabilità, il che può tradursi in un’effettiva difficoltà nell’utilizzare le nuove tecnologie, che così rendono più difficile la vita anziché semplificarla. E così Google comincia a pensare a sistemi di miglioramento per le persone con deficit visivi. Voice Access, questo è il software che potrebbe essere comandato praticamente solo con la voce, e permetterebbe anche di aprire pagine web, e di sfruttare ogni funzione dello smartphone incluso il navigatore satellitare, senza aver bisogno di utilizzare le mani. L’utente potrà anche far scorrere le pagine ed utilizzare il telefono senza dover usare le mani.

Ovviamente dovrà trattarsi di un software molto sensibile all’apparato vocale. L’app è ancora in una versione di prova, ma a breve si potrebbe ottenere qualche informazione in più circa il suo stato. Per ora Voice Access rimane una buona testimonianza di tecnologia al servizio della persona, un fenomeno che dovrebbe vedersi più spesso.