Il futuro di Apple è in Cina?

0
74

Apple, sin dalla sua nascita, è sempre stata un azienda molto apprezzata dal mercato in generale, tuttavia nel primo trimestre del 2016 ha subito dei cali di vendite sino al 13%, con un conseguente calo del valore delle azioni.
Nonostante tutto, la gente continua a desiderare i prodotti Apple come sinonimo di qualità ed affidabilità, ma questo non accade particolarmente in Cina, dove il pubblico non apprezza molto i prodotti della mela, infatti, principalmente è stato il mercato cinese a far calare le vendite di Apple.

Il motivo è anche dovuto però non solo dagli acquirenti in se, ma anche da un generale rallentamento del mercato cinese, e anche dalle azioni di Pechino nei confronti delle multinazionali dell’informatica.
Degli esempi sono il blocco di iTunes Movies e iBook, che sono stati certamente delle grosse perdite per l’azienda di casa Redmond, ma quest’ultima non è stata l’unica ad aver subito, infatti anche la censura di Facebook ha fatto perdere molto a Zuckerberg, ma anche l’accusa a molte aziende occidentali di mettere a freno lo sviluppo di aziende del settore tecnologico cinese.

Queste studiate mosse da parte di Pechino stanno permettendo ad aziende cinesi come AliBaba, Baidu, WeChat e Xiaomi di crescere con una maggiore rapidità sia all’interno della Cina ma anche oltre i confini.