Apple non vuole mollare l’Oriente

0
63

Apple (e non solo) ha sempre avuto tensioni con il mercato cinese, ed ultimamente ha subito gravi perdite, sia per cali di vendite, ma anche per restrizioni da parte del governo cinese, come ad esempio il blocco di iTunes Movies e iBook.
Tuttavia l’azienda di casa di Cupertino non ha intenzione di mollare un mercato con un potenziale cosi grande come quello cinese, ed ha deciso di investire 1 miliardo di dollari Didi Chuxing, ovvero una società nata nel 2012 che offre servizi di taxi, e che ha una grossa influenza in Cina.

Apple si è probabilmente interessata a quest’azienda per via del suo quantitativo di automobili, il che fa pensare ad una “Apple Car”, d’altronde non è l’unica ad essersi inoltrata nel settore automobilistico, infatti Google ha stretto un accordo con Fiat per le automobili guidate autonomamente.

Ma forse il motivo è un altro: Apple sta subendo dei leggeri (ma costanti) cali negli Stati Uniti, e potrebbe voler stabilire un saldo mercato in Cina per aumentare i profitti.
Il mercato degli smartphone sta degenerando anche per la mela morsicata (ma anche per altre aziende), si crede infatti che il prossimo iPhone non riscuoterà un grande successo, data la poca innovazione.