Microsoft non produrrà veicoli a guida autonoma

0
56

Il campo della guida autonoma dei veicoli interessa sempre più aziende del settore della tecnologia, infatti sono esse ad introdursi nel campo, chiedendo poi partnership a case automobilistiche.
Google rimane in primo piano, con le Google Car, anche Microsoft non nasconde il suo interesse per questa tecnologia, ma Peggy Johnson, VP Esecutivo, Business Development di Microsoft, ha chiarito la strategia che l’azienda ha intenzione di usare, ovvero non di produrre automobili, ma guadagnerà sviluppando software e funzionalità per esse: “Non vogliamo costruire i nostri veicoli a guida autonoma, ma vorremmo rendere possibili veicoli a guida autonoma ed assistita.”

Secondo alcune fonti non verificate, Microsoft è alle trattative con alcune aziende automobilistiche, tuttavia probabilmente si tratta delle stesse per cui ha sviluppato software anche in passato, come BMW, Fiat, Ford, Kia e Nissan.

Le risorse a cui si è fatto riferimento è principalmente la sua piattaforma di cloud, che attualmente è il suo core-business e sarà molto utile per le connected car, ma si può pensare anche a delle applicazioni che verranno adattate per i sistemi di bordo, specialmente se la vettura richiederà un basso sforzo da parte dell’utente per funzionare (se non nullo). Si cita anche il progetto annunciato da Harman al CES 2016 con lo scopo dell’integrazione della suite Office 365 nei sistemi di infotainment.