Allarme sulla resistenza batterica agli antibiotici: più a rischio sono i neonati

0
72

Il tema delle resistenze batteriche agli antibiotici è di preoccupante attualità in quanto rappresenta un pericolo per la salute. Gli scienziati evidenziano che questo problema assume aspetti drammatici per i neonati i quali, nel 36% di infezione batterica, perde la vita a causa della resistenza batterica. Nel 2012 nel mondo sette milioni di neonati hanno avuto necessità di terapie per infezioni e ogni anno un milione muore per questo.

Il problema è molto grave perché rischia di riportarci indietro di molti decenni, quando gli antibiotici non esistevano e le morti per quelle che oggi sono banali infezioni erano numerose. Se i batteri diventano insensibili agli antibiotici, allora è come se non li avessimo.

Gli esperti puntano il dito contro le terapie antibiotiche non necessarie attraverso le quali i batteri imparano a modificarsi per rendersi invulnerabili, quindi vengono raccomandati protocolli terapeutici più rigidi ma non possiamo dimenticare che gli antibiotici sono usati in modo massiccio negli allevamenti, passando nel nostro corpo con l’alimentazione. La resistenza batterica agli antibiotici è un problema che va assolutamente risolto in quanto è un pericolo per tutti ma ancora più per i neonati.