Nina Moric attacca le Donatella e rivendica la proprietà del lussuoso appartamento di Fabrizio Corona

0
51

 

E per fortuna che tra lei e Fabrizio Corona i rapporti si erano fatti più civili…Nina Moric, l’ex fiamma dell’ex re dei paparazzi, sputa veleno sulle Donatella e rivendica la proprietà del lussuoso appartamento milanese del fotografo “Non hanno il diritto di stare lì!”

GOSSIP-E per fortuna che, in un’intervista di qualche mese fa, Fabrizio Corona aveva detto che i rapporti tra lui e l’ex fiamma si erano fatti più civili…Nina Moric, a poche settimane dal ritorno in carcere dell’ex re dei paparazzi, ha attaccato Le Donatella, rivendicando anche la proprietà del lussuoso appartamento milanese del fotografo.

Nella casa di Corona erano rimaste a vivere Silvia Provvedi, l’attuale fidanzata, e la sorella gemella Giulia. Questo fino a quando non sono state sfrattate di casa, visto che l’appartamento da due milioni e mezzo di euro è stato sequestrato dalla Guardia di Finanza.

Nina Moric si scaglia contro Silvia Provvedi, l’attuale fidanzata di Fabrizio Corona

La cantante aveva chiarito la sua posizione qualche giorno fa, ma a Nina Moric poco importa. Intervistata da Paola Perego, la modella non ci ha pensato due volte a scagliarsi contro il duo “Ma come si permettono di vivere nella casa del mio ex marito?!”

“Quell’appartamento l’ho pagato anch’io, circa un milione e mezzo di euro, e anche se ora non è più mio trovo assurdo che ci abitino le Donatella!” ha tuonato la Moric, nonostante, dopo aver chiarito con i militari, Silvia Provvedi abbia ricevuto il consenso di tornarci ad abitare con la sorella.

“Se proprio ci dev’essere qualcuno in quella casa è Carlos, il figlio che abbiamo avuto io e Fabrizio” ha continuato l’ex moglie di Corona durante il suo intervento. “Ma visto che è minorenne e non può, non capisco perché possano starci le Donatella. Per fortuna che io e Carlos non abbiamo bisogno di quella casa”. Eh sì, brutta cosa la gelosia…

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here